lunedì 4 febbraio 2008

Bugie

Avevo farcito l’intestazione del blog con i colori tipici del carnevale, mascherine e co., e non avevo ancora postato delle ricette di carnevale?
E allora è ovvio che ho pensato alle bugie. Queste si friggono, sinceramente non ho mai provato metterle nel forno, e dubito che quelle che si comprano, anche se viene citato il forno, non vengano fritte…

Comunque… passiamo gli ingredienti:

500 gr di farina 00,
1 bustina di lievito istantaneo
4 uova
40 gr burro
50 gr di zucchero,
succo di un’arancia

Olio di semi di arachidi per friggere

Procedura:

Setacciate la farina insieme al lievito, in maniera che si ossigeni e ritorni alla vita…lo sapevate che la farina si setaccia per questo? Non è meraviglioso? Funziona come le famose scimmie di mare
Aggiungete il burro, lo zucchero e le uova (dapprima 3) e impastate, se vedete che l’impasto non riesce a diventare una palla, aggiungete un altro uovo, ma andateci con calma.
Prendete l’impasto e fate tante pallozze, sono da tirare con la macchina per la pasta tipo Imperia.

Fate prima delle sfoglie di spessore un po’ grosso, poi passate ad una sfoglia alta 1 mm e cominciate a tagliare le forme che preferite, io e la mia mamma Pina, abbiamo fatto i rombi con un taglio in mezzo e le famose “scocche” che sono delle strisce di pasta con un nodo. In realtà queste ultime venivano fatte in Sicilia a S. Giuseppe dalle virginedde, non a Carnevale…
Prendere una padelle abbastanza fonda, versare l’olio di semi e far riscaldare, l’olio dovrebbe raggiungere i 160°, se avete un termometro e la temperatura dovrebbe rimanere abbastanza costante, anche se tenderà ad abbassarsi una volta messo a friggere le bugie.
Quindi se non possedete un termometro, mettete un ritaglio nell’olio per vedere se questo si gonfia e frigge.
Munitevi di paletta di ferro, immergete le bugie nell’olio caldo e quando tendono ad affiorare per 2 o 3 secondi con la paletta cercate di bloccarle al fondo, così gonfieranno meglio.
Giratele e fatele prendere un color miele d’acacia. Tiratele fuori dall’olio a scolare su della carta assorbente e ritrasferitele poi su un vassoio sempre con carta da cucina.
Spolverate di zucchero a velo o semolato a piacere e buon Carnevale.



2 commenti:

lookinfor ha detto...

Anto, a saperlo prima... ho fatto delle bugie poco gonfie e bruciacchiate!!! Senti, ma nella mia ricetta non c'è il lievito. Ti risulta che si possano fare senza?

AranciOnissimA ha detto...

sinceramente credo che il lievito serva altrimenti come fanno a gonfiare? Serve il lievito istantaneo quello della bertolini per intenderci.