sabato 14 febbraio 2009

Filetto di cernia alla mugnaia con cavolfiore romanesco

Sono alle prese con i colori! Aiutoooo! Non pensavo che per arredare una casa bisognasse stare attenti al fatto che due legni diversi non stanno bene, e che le pareti e le piastrelle hanno la loro voce in capitolo e che addirittura per dormire meglio sarebbe meglio volgere la testata del letto a nord.
Bè la mia testata del letto sarà ad ovest feng shui compiacendo. Vi saprò dire se i miei sonni saranno tranquilli o meno.

A parte il sushi non ho mai postato una ricetta di pesce. Effettivamente come famiglia a parte il pesce azzurro non ne cuciniamo tanto, ma a me il pesce è sempre piaciuto moltissimo e inquinamento a parte credo sia molto più sano della carne.
Non ho mai cotto il pesce alla mugnaia questa è la prima volta, ma a quanto pare, soprattutto per i pesci dalle carni bianche è la cottura migliore e anche molto veloce, a parte il contorno che in questo caso si tratta di cavolfiori bolliti, la faccenda si sbriga si e no in 10 minuti compreso l’impiattamento.
Gli ingredienti sono per una persona! Proprio il giorno di San Valentino, ma dai su a San Valentino si va a mangiare fuori! E cmq per la par condicio metti caso che vuoi festeggiare in + di due...basta fare la moltiplicazione et voilà

Ingredienti per una persona:
un fioccone di burro
un cucchiaio di olio di oliva
1 filetto di cernia
Un cucchiaio di farina di semola
Il succo di mezzo limone piccolo
Un quarto di bicchiere di vino bianco secco.
Sale e pepe

Se li avete comprati congelati, i filetti di cernia vanno fatti scongelare per 8 ore nel frigo oppure tenuti sotto l’acqua corrente fredda fino allo scongelamento.
Si infarinano leggermente i filetti di pesce.
In una padella far sciogliere i l burro e l’olio, adagiare il filetto e far cuocere 3 minuti per lato.
Salare.
Sempre sul fuoco aggiungere il succo di limone e il vino. Cuocere a fuoco vivace, e far dimezzare il liquido.
Servire caldo col suo puccino accompagnato con cavolfiori (possibilmente il romanesco) bolliti.

4 commenti:

Mariluna ha detto...

Ciao Cara felice di ritrovarti ai fornelli...io adoro il pesce e specialmente la cernia che mangia sistematicamente appena messo piede in Italia,qui ho diffioltà a trovare questo pesce, non capisco perché, nenache congelato!!!mah!!
cmq, la tua versione é delicata proprio come de essere cucinato il pesce che si gusta proprio naturesenza troppi aromi...ti auguro una buona domenica

manu e silvia ha detto...

Ma dai che in realtà ti stai divertendo tantissimo!!
Semplice ma davvero buono questo piatto, e anceh l'abbinamento con il cavolfiore ci sembra perfetto!
baci e buon divertimento

Lo ha detto...

mmmmmmm....buoni e semplici e poi perfetta proprio perchè veloce...in fondo san valentino vorrai fare qualcos'altro....oltre che stare ai fornelli...tipo scegliere il colore del copriletto ;) un bacioneeeeeeeeee

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.