lunedì 3 dicembre 2007

Diceva il saggio:siediti sulla riva del fiume e aspetta che l'impasto lieviti...

No forse non diceva proprio così, ma l'approcio è proprio questo...aspettare.
In contrasto con i tempi moderni, i 4 zompi in padella e i "5 minuti solo 5 vedrai" ecco, noi si va in controtendenza con questo pane semplice nell'esecuzione, ma difficile nell'attesa!

Vi ho già beccati sollevare due volte il canovaccio per vedere come va!! Giu le mani!! :-)

Il pane! Eccolo qui il pane che impazza tra i vari blog (grazie DANDOLIVA)...il pane senza impasto.Ho provato a farlo sabato anzi venerdì, perchè i tempi di attesa sono un po' lunghetti.

Il video di Jim Lahey della Sullivan St. Bakery di New York che propone questo metodo della serie siediti sulla riva e aspetta è ben spiegato su questo link: http://www.youtube.com/watch?v=13Ah9ES2yTU&feature=related







Pane senza impasto:

Ecco la ricetta:
Ingredienti:
500 g di farina di semola di grano duro
1 cubetto di lievito oppure una bustina di liofilizzato
1 cucchiaino abbondante di sale
350 ml d’acqua tiepida
1cucchiaino di zucchero.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida (non calda! Tiepida) con lo zucchero aspettare 5 minuti.
In una ciotola grande mescolare la farina setacciata che non gli fa mai male.

Unire l’acqua col lievito, mescolare velocemente con le mani o con una forchetta.Aggiungere il sale.(Molti il sale lo aggiungono prima, ma si dice che il sale uccida il lievito, quindi li faccio incontrare dopo)
Insomma adesso ci sarà una nuova creatura inquietante in casa vostra, uno slimer molliccio che vi saluta dalla ciotola...E voi come quelle donnine che coltivavano il fungo nel te (ve lo ricordate??? ) dovete lasciarlo riposare con affetto in un luogo tiepido per 18-24 ore!!!
Il giorno dopo ovviamente l'impasto sarà bello cresciuto e comincerà anche a dirvi le prime parole (scherzo).
Prendetelo, e infarinatelo bisogna praticamente rimboccare gli angoli su se stesso.
Ecco la figura:

Ovviamente la vostra fantasia puo' liberarsi e potete cospargerlo di tutti i semi semini che vorrete..
Mettete l'impasto in una teglia/pentola (ovviamente senza manico in plastica) e fatelo lievitare per altre 2-3 ore.
Far scaldare il forno a 230°.
Infornate con coperchio o carta di alluminio.
Cuocere 30-40 minuti a 230°C.
Adesso togliete il coperchio il coperchio e fatelo cuocere per altri 10-15 minuti.
Togliere il pane dalla teglia/pentola, e lasciatelo raffreddare!Non abbiate fretta prima di tagliarlo.



2 commenti:

comidademama ha detto...

in effetti è un pane curioso da sperimentare, vero?

arancionissima ha detto...

Sicuramente si!!!
è impressionante come non impastandolo poi risulti senza grumi!
con il rimanente ho fatto anche un po' di pizza...