martedì 26 ottobre 2010

Campagna prevenzione tumore al seno: Minne Vaganti

"Tutte le donne corrono il rischio di poter sviluppare un tumore al seno - dice il professor Francesco Schittulli, presidente della Lilt - per questo è importante sottoporsi a controlli periodici. In questo modo infatti è possibile diagnosticare precocemente la malattia, sconfiggendola. E' importante educare le giovani alla cultura della prevenzione come metodo di vita, anche in età non sospetta. Basti pensare che oggi, in Italia, una donna su sette con tumore al seno ha meno di 40 anni e per questa fascia d'età il Servizio sanitario nazionale non prevede screening".



la campagna "Nastro Rosa" durerà per tutto il mese di ottobre con varie iniziative tra cui visite diagnostiche gratuite per le quali la Lega Italiana per la lotta ai tumori (Lilt) mette a disposizione i suoi ambulatori.
Le varie blogger, hanno deciso di diffondere la campagna, con un post a tema.


Per la campagna di prevenzione del tumore al seno della Lilt, anzichè oltre a basarmi sul colore ( le cartine sono rosa), mi sono basata sulla forma...
La prevenzione è importante, è vero si ha un po' di ansia mentre si aspettano i risultati, ma sapere in tempo se si ha qualcosa vuol dire rimanere vivi...lo posso dire per esperienza personale.


Questa volta ho superato me stessa, mi sono dedicata alla piccola pasticceria, ma che dico piccola, piccolissima! Ogni pasticcino che vedete nella foto non è più grande di un euro.

Ho usato gli stampini di silicone, credo siano per i cioccolatini, ma sopportano il calore e quindi li ho potuti infornare.
Perchè Minne Vaganti? Perchè questi dolcetti mi ricordano tanto le tette, che in siciliano vengono chiamate Minne, ho deciso di rappresentare la campagna con questo dolcetto, dolcetto che prevede per chi ha o ha avuto a che fare con il tumore al seno tanta pazienza ( e coraggio ) , un po' come serve a me in questo periodo, tanta tanta pazienza, per poi però raggiungere dei risultati che non speravi.

Gli ingredienti per le Minne Vaganti sono abbastanza deducibili: pasta frolla ( 100 gr farina, 50 gr di zucchero, 50 gr di burro, 1 tuorlo grande), e il ripieno che può essere variabile a seconda dei gusti. Io ho usato della panna zuccherata e ho guarnito con un chicco di caffè immerso nel cioccolato, ma la fantasia qui non ha limiti.

Crema al limone, crema alla vaniglia o al caffè, crema al cocco, insomma chi più ne ha più ne metta.

5 commenti:

Chiara ha detto...

deliziosi questi dolcetti! E' stato bello condividere con tante amiche blogger questa campagna di prevenzione....Buona giornata...

Mirtilla ha detto...

ma guarda che belli!!e quanti..gnam gnam

Lo ha detto...

le tue minne piccolissime hanno un valore unico....sono speciali! :)

Giusy ha detto...

Buonissimi! Una bella iniziativa!!

Anonimo ha detto...

Others is capable of an erection but cannot maintain it during sexual intercourse. Thus, in the event the muscles inside the penile area are relaxed, more blood will enter the penis and an erection will occur.