lunedì 11 ottobre 2010

Tagliatelle con sarde e zucchine

Sapete quando dicono mangiate il pesce azzurro?

Beh chi lo dice non specifica pero’ che il pesce azzurro è da pulire e poi quando si cucina (come tutti i pesci) si sente in casa l’odore per 3 giorni…

E’ vero fa molto bene,per via dei grassi buoni, omega 3 se non mi sbaglio, ma ad esempio, le sardine, il pescivendolo se è molto indaffarato non te le pulisce…e quindi te le devi pulire tu e mi fa un po’ senso…

Queste tagliatelle sono frutto del fatto che mi sono capitate per le mani 2 o 3 filetti di sarda già pulita ed effettivamente il gioco è fatto.

Devo onestamente provare a imparare a pulire il pesce, è utile soprattutto su un’isola deserta!!! Ah ah..

Per questo primo, tra l’altro con dose da single, ci vuole pochissimo tempo e il risultato è veramente eccezionale.

E sì perché ai single non ci pensa mai nessuno.

Adesso che finalmente con la nuova casa sto cominciando ad affacciarmi a questo tipo di vita, sono più sensibile.

Chi torna a casa e deve mangiare da solo, effettivamente ha più voglia di farsi un toast che un piatto di tagliatelle.

La velocità e la semplicità di questo piatto ripagano, quindi single d’Italia fuori il pentolame! Stasera il pane in cassetta lo date al criceto.

Ingredienti per una persona

2 filetti di sardina

Mezza zucchina

Un quarto di cipolla media

100 gr di tagliatelle.

Sale e pepe

Olio un cucchiaio e una noce di burro (si il burro! È ottimo!).

Fate soffriggere la cipolla con un po’ di olio e una noce di burro in una padella e versate le zucchine nella stessa tagliate a cubetti piccolini.

Fate rosolare, aggiungete le sarde tagliate a tocchetti, tenete d’occhio le zucchine e fatele cuocere ma non spappolare né bruciare. Salate ma senza esagerare.

Nel mentre avrete fatto bollire dell’acqua salata in una pentola e ci avrete tuffato circa 4 nidi di tagliatelle.

Una volta cotte scolatele e mettetele nella padella insieme al sughino, fate insaporire per due o tre minuti.

Servite caldo.

Eresia, io ci ho messo anche un po’ di grana grattugiato … ho fatto male??? Era buonissimo!!!

Ah si, potete sostituire le sarde con dei gamberi sgusciati o del tonno fresco o delle vongole.

1 commento:

Paola ha detto...

molto interessante questa ricettina per noi single d'italia :)
se poi si ha anche il vantaggio di avere lo zio pescivendolo che amorevolmente ti evita lo strazio di dover squartare (perchè io pratico squarti, non eviscerazioni) dei pesci, tanto meglio ;)

a proposito: dici bene, sono gli omega3 ;)